Una serata particolare

Non credevo di poter provare nuovamente emozioni tanto forti e contrastanti… averla vista di nuovo venerdì mi ha lasciato semplicemente senza fiato… le parole avrebbero voluto uscire, dire cose che il mio cervello però ha voluto bloccare, conscio della possibilità che il mio cuore, il mio animo torni a soffrire, tanto come in passato…
possibile che mi sia quasi venuta paura di amare?
tornando a casa ho guardato il cielo… era strano sembra proprio come il mio animo in quel preciso istante: spezzato in due, diviso tra due forti emozioni contrastanti tra di loro… eppure vorrei credere al mio amico, credere possibile riuscire a conquistare una ragazza tanto speciale, particolare ma soprattutto affine con una spiccata sensibilità per quello che faccio io o cerco di fare, specie la musica…
adesso per due settimane dovrò aspettare, non potrò vederla, ne sapere cosa pensa di me….
forse in questa attesa riscuirò a comporre…

Una serata particolareultima modifica: 2005-04-18T00:07:19+02:00da poeta_silente
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento